I DUBBI DEGLI HOST n. 2 : è vero che non è possibile ospitare la stessa persona per più di 30 notti anche se frazionate nell'arco dell'anno?

Una domanda da parte di un host : mi confermate che non è possibile ospitare la stessa persona per più di 30 notti anche se frazionate nell'arco dell'anno?

 

La risposta di OspitaMI

Non è corretto dire che “non puoi ospitare la stessa persona per più di trenta notti nell’arco dell’anno solare”: se ti proponi nell'ambito delle locazioni turistiche e/o locazioni brevi, (LT / LB) devi registrare i contratti con durata superiore a 30 giorni nello stesso anno solare.

Se, nel marasma legale attuale vigente in Lombardia, ti proponi come struttura ricettiva, non devi registrare nulla, questo però esclude la possibilità di utilizzare la cedolare secca.

La situazione non è chiara, in quanto la Regione Lombardia non prevede la possibilità di LT / LB, ingenerando una confusione assurda, secondo alcuni addirittura incostituzionale.

Nell'attesa di chiarimenti, molti seguono entrambe le vie: stipulano contratti di locazioni brevi pur essendo registrati come CAV (Casa Appartamento Vacanza) presso il Comune di Milano e, di seguito, la Città Metropolitana, l'Imposta di Soggiorno e la Questura).

Come Associazione non abbiamo definito un comportamento da preferire, purché se ne attui almeno uno dei tre legalmente possibili:

- contratto LT (locaizone breve o LT turistica)

- accoglienza come CAV

- entrambe le cose contemporaneamente.

Attenzione: se non registri soggiorni della stessa persone per oltre trenta giorni nel corso dell’anno esci dal campo delle locazioni (redditi fondiari) e non potrai utilizzare la cedolare secca. Il tuo reddito sarà tassato con l’aliquota relativa al suo livello (dal 23 al 43%), ma potrai dedurre tutti i costi relativi alla CAV purché siano documentati.

 

Cordialmente

 

Franco Bontadini Tesoriere